Geotermia a bassa entalpia per riscaldare e raffrescare condomini a Frosinone

Nell'amministrare un condominio, uno dei principali problemi è il costo del riscaldamento invernale.

Sia per colpa della crisi economica che a causa del rincaro dei prezzi di petrolio e metano, ogni anno diventa sempre più pesante la bolletta del riscaldamento.

Di conseguenza, con il passare del tempo, o il condominio si indebita sempre più o i condomini sono sempre più critici nei confronti delle spese per riscaldare l'immobile.

La questione viene affrontata con tentativi tanto sinceri quanto inutili: ridurre le ore di riscaldamento, contabilizzare il calore, cambiare caldaia, cambiare tipo di combustibile fossile.

Tutte queste soluzioni continuano, però, ad immettere in atmosfera anidride carbonica e altri elementi prodotti dalla combustione che avviene nella caldaia.

Tutto questo non basta: è necessario aggiungere i costi di manutenzione delle caldaie, la pulizia e la verifica delle canne fumarie, la prevenzione degli incendi eccetera eccetera.

Tirando le somme: si finisce per spendere somme ingenti e per inquinare sempre di più il nostro pianeta.

E non si dimentichi che più anidride carbonica immettiamo in aria e più peggiora la qualità della nostra vita.

Come possiamo fare per trovare una soluzione vera al problema dei costi, economici e ambientali, del riscaldamento?

Geotermia: una grandissima innovazione tecnologica che esiste da cinquant'anni.

Il termine geotermia evoca subito sbuffi di vapore infuocato e acque ribollenti.

La geotermia di cui stiamo parlando non prevede di abitare su un geyser ma è detta “a bassa entalpia” proprio perché non necessita di grandi quantità di calore.

Qual è il funzionamento della geotermia a bassa entalpia?

L'idea di base è banale: utilizzare una pompa di calore molto efficiente per scambiare calore con il terreno, visto che quest'ultimo ne contiene non poco anche in zone non vulcaniche.

Il processo sopra descritto può essere facilmente invertito in modo da ottenere anche freddo (e a condizioni ancor più vantaggiose del caldo).

In questo modo possiamo: riscaldare l'inverno, produrre acqua calda sanitaria e rinfrescare (ossia condizionare) d'estate.

Risultato: un risparmio che può arrivare anche al 70-80% in meno della spesa fatta alla maniera tradizionale.

Poiché il sistema funziona ad energia elettrica, non si inquina ulteriormente e non si hanno problemi di prevenzione incendi o di controllo dei fumi.

Se avete bisogno di ulteriori informazioni e di un preventivo gratuito e senza impegno potete contattarci:

Logica dei Sistemi dell'ing. Luca Lezzerini

Tel. 06.9559.5344

Cell. 346.665.3009

e-mail info@logicadeisistemi.it.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento