Risparmio energetico nei condomini: l’impianto geotermico

Un problema ancora irrisolto nei condomini è la spesa per il riscaldamento invernale.

Di anno in anno, complici la crisi e l'aumentare dei combustibili fossili (metano, GPL, gasolio), il problema cresce e diventa sempre meno tollerabile.

Di conseguenza, con il passare del tempo, o il condominio si indebita sempre più o i condomini sono sempre più critici nei confronti delle spese per riscaldare l'immobile.

La questione viene affrontata con tentativi tanto sinceri quanto inutili: ridurre le ore di riscaldamento, contabilizzare il calore, cambiare caldaia, cambiare tipo di combustibile fossile.

Il tutto continuando ad immettere nell'atmosfera gas serra (anidride carbonica) e altri composti non proprio benefici prodotti dalla combustione.

A tutto ciò deve essere aggiunto il costo annuale di verifica e manutenzione delle caldaie, il controllo dei fumi, i rischi legati a incendi ed esplosioni e tutte le problematiche “secondarie” che un impianto centralizzato a combustibili fossili ha.

In pratica, oltre ad inquinare generando smog ed effetto serra, siamo costretti anche a spendere cifre considerevoli.

Attenzione: maggiore inquinamento significa minore salute per noi, aumento di malattie respiratorie e di altra natura.

E' possibile risparmiare di molto sulla bolletta per il riscaldamento?

La geotermia, tecnologia esistente da oltre cinquant'anni, è la risposta.

Al solo sentir nominare “geotermia” subito ci si immaginano magmi incandescenti che trasformano l'acqua in vapore ad alta temperatura.

La geotermia di cui stiamo parlando non prevede di abitare su un geyser ma è detta “a bassa entalpia” proprio perché non necessita di grandi quantità di calore.

Qual è il funzionamento della geotermia a bassa entalpia?

Il principio è molto semplice: una pompa di calore molto efficiente scambia calore con il sottosuolo mediante dei tubi (sonde) che vi penetrano. Poiché la temperatura del sottosuolo è costante tutto l'anno, questo processo è molto conveniente.

Il procedimento, inoltre, è reversibile e quindi si può produrre non solo caldo ma anche freddo, addirittura con un'efficienza maggiore.

In sintesi: con la geotermia posso riscaldare l'inverno, raffrescare l'estate e produrre l'acqua calda per uso sanitario.

Poiché, come abbiamo detto, il tutto avviene in maniera molto efficiente, alla fine andremo a spendere, annualmente, anche il 70-80% di meno!

A questo risparmio dobbiamo aggiungere che, funzionando il sistema con la sola energia elettrica, non viene prodotta altra anidride carbonica o composti pericolosi.

Se avete bisogno di ulteriori informazioni e di un preventivo gratuito e senza impegno potete contattarci:

Logica dei Sistemi dell'ing. Luca Lezzerini

Tel. 06.9559.5344

Cell. 346.665.3009

e-mail info@logicadeisistemi.it

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento